SANTA CROCE

FRANCIACORTA

DAL TERRITORIO AL VINO

La Franciacorta è un territorio collinare ai piedi delle Prealpi bresciane situato a sud del lago d’Iseo di circa 18.000 ettari costituiti da colline moreniche formatesi all’epoca della glaciazione della terra nell’Era Secondaria e Terziaria. Queste colline, dolci e tondeggianti, sono ricoperte da detriti rocciosi, ciottoli, sabbia e limo di origine alluvionale, che rendono il terreno ben drenato, poco fertile, ma adatto alla coltivazione della vite. Questo terreno inoltre è ricco di minerali e di micro-elementi importanti per le reazioni biochimiche ed enzimatiche che portano alla formazione degli aromi varietali.

Il clima, a differenza di altre regioni sub-alpine, è temperato, con inverni non troppo rigidi ed estati calde, ma ventilate. E’ evidente l’influsso benefico del lago d’Iseo, che soprattutto d’inverno, mitiga i venti freddi del Nord provenienti dalla Val Camonica. La piovosità media annuale è abbastanza elevata (1500-1700 mm di pioggia all’anno). I vigneti sono posti ad un’altitudine compresa tra i 150 ed i 400 m ed il vitigno principale (90%) per la produzione del Franciacorta DOCG è lo chardonnay. Questo vitigno fu introdotto in questa zona solamente mezzo secolo fa: attualmente ricopre circa 1200 ha. L’altro vitigno autorizzato è il pinot bianco.

Il pinot nero invece è utilizzato solo nella preparazione del rosè. Lo spumante prodotto in Franciacorta è stato il primo spumante italiano ad ottenere la DOCG: la denominazione è Franciacorta DOCG. Per la sua qualità e notorietà ha un disciplinare molto particolare: in etichetta non possono comparire né il termine vino spumante né l’indicazione del metodo di elaborazione. In sostituzione deve essere utilizzato l’ equivalente sigla comunitaria VSQPRD. La denominazione Franciacorta DOCG indica sia la zona di produzione sia il metodo di elaborazione, che deve esclusivamente essere il metodo tradizionale classico.

Franciacorta Brut

100% chardonnay | dosaggio 5 g/l

Colore giallo paglierino e perlage fine e persistente. Al naso è floreale e delicatamente fruttato con note di crosta di pane, caratteristiche dell’affinamento sui lieviti in bottiglia. Gusto bilanciato, con buona persistenza ed eleganza.

Franciacorta Saten

100% chardonnay | dosaggio 7 g/l

Giallo paglierino, al naso si apre su note di fiori bianchi e agrumate per chiudere con sentori di lieviti e pasticceria. Morbido, vellutato ed equilibrato sino alla chiusura.

Franciacorta Millesimato Pas Dosè

100% chardonnay | dosaggio 0-2 g/l

Giallo dorato, perlage persistente e fine.  Al naso profumi di fiori bianchi con sentori agrumati e crosta di pane. Il palato è pieno ed elegante, vivace e di ottima lunghezza.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: