CASCINA BRUCIATA

Ci sono sempre storie di famiglia dietro alle cantine più rinomate: quella passione per il vino che si tramanda di generazione in generazione e che diventa amore per ognuno dei preziosi momenti che vanno dall’allevamento della vite fino alla degustazione del calice.

Anche la storia dell’azienda agricola Cascina Bruciata si intreccia con quella di alcune famiglie, fino ad arrivare alla nostra, che la acquisisce nel 2016.

Cascina Bruciata rappresenta ciò che abbiamo da sempre perseguito: tradizione con uno sguardo rivolto al futuro: amore per le proprie radici e rispetto per i luoghi nei quali viviamo e lavoriamo.

Cascina Bruciata rappresenta ciò che abbiamo da sempre perseguito: tradizione con uno sguardo rivolto al futuro: amore per le proprie radici e rispetto per i luoghi nei quali viviamo e lavoriamo.

C’è infatti uno scambio di attenzioni reciproche tra la natura del terreno e delle viti e il nostro modo di allevarle: con la vendemmia 2015 Cascina Bruciata ha ottenuto la Certificazione Biologica, assicurando che i vigneti siano condotti nel pieno rispetto del loro equilibrio.

BARBARESCO

Nel Sud del Piemonte, sulla riva destra del fiume Tanaro e vicino alle Alpi Marittime, colline, fiume e montagne concorrono a definire il particolare clima che caratterizza la Langa e che tanto influenza il carattere del vino, anno dopo anno, in maniera sempre diversa. Vini dalla fragranza spiccata, destinati a mantenere la loro personalità nel tempo.

RIO SORDO

Rio Sordo deve il nome al corso d’acqua che scorre nel sottosuolo, una presenza silenziosa capace di mantenere costante l’approvvigionamento idrico in estate e in inverno e di regolare il rapporto tra suolo e viti. Il Barbaresco di questo Crus è immediatamente riconoscibile dalle note eleganti e dalla ricchezza olfattiva, che richiama frutti e spezie.

La Menzione Rio Sordo appartiene alla parte più classica della zona di origine del Barbaresco D.O.C.G. Il crinale, disposto in direzione sud-nord, è influenzato dal Tanaro e tutta la zona, di altitudine compresa tra i 200 e i 300 metri, si colloca tra colline più alte, che la proteggono garantendo un microclima eccezionale.


Dolcetto d’Alba DOC Rian

Barbera d’Alba

Langhe Nebbiolo DOC Usignolo

Barbaresco DOCG

Barbaresco DOCG Rio Sordo Riserva

Barolo Cannubi Muscatel DOCG

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: